Arcobaleno di sapori: una ricetta che valorizza il territorio

Oggi vi raccontiamo un bell’esempio di promozione del territorio, una chiara dimostrazione che fare rete, collaborare, superando le piccole rivalità, aiuta a far crescere il proprio settore nel suo complesso, a vantaggio di tutti. L’esempio ci arriva dall’Associazione provinciale Ristoratori-Confcommercio di Vicenza, che ha organizzato una simpatica “sfida” tra chef, per decretare il “Piatto Nuove Idee di Primavera”, una ricetta che entrerà nei menu di tutti i locali aderenti all’iniziativa.

Ad aggiudicarsi il podio è stato il piatto “Arcobaleno di sapori”, che verrà proposto a tutta la ristorazione vicentina per arricchire i loro menù con un piatto unico che diventa un’autentica degustazione dei sapori di stagione. L’ideatrice, Sandra Primon (nella foto in alto), chef del ristorante Antico Ristorante “Primon” di Noventa Vicentina, ha battuto gli altri sei partecipanti, ovvero gli chef del gruppo “Le Buone Tavole dei Berici”, a cui appartengono sette storici ristoranti che da più di trent’anni rappresentano un punto di riferimento nel settore.

Gli chef del gruppo Buone Tavole dei Berici

Parliamo di: Giuseppe Zamboni (Trattoria “Zamboni” di Lapio), Imera Gianello (Antica Osteria “Penacio” di Soghe di Arcugnano), Martino Zanella (Vecchia Ostaria “Toni Cuco” di Grancona), Gino Gasparella (“Piccolo Mondo” Ristorante da Gino di Zovencedo), Monica Gianesin (Trattoria “Isetta” di Grancona); tutti coadiuvati dal presidente del gruppo, lo chef Roberto Berno (Antica Trattoria “Al Sole” di Castegnero). A decretare il vincitore, lo scorso  4 aprile, è stata una giuria di giornalisti, foodblogger ed esperti del settore enogastronomico. “Arcobaleno di sapori”  è composto da un’insalata di asparagi bianchi e verdi, guarniti con spicchi di uovo sodo. A fianco, una cocotte contenente una densa crema di piselli, arricchita da una quenelle di “panà” (specialità della cucina povera veneta a base di pane raffermo). Completano la pietanza una millefoglie di pollo e verdure al vapore.

Ora tutto pronto per la fase due dell’iniziativa: il piatto verrà presentato alla ristorazione vicentina e chi deciderà di proporlo nel proprio locale, oltre a esporre una locandina, sarà inserito in una speciale sezione del sito Ristoratori di Vicenza, il portale della cucina vicentina. «Con questa iniziativa – spiega Ernesto Boschiero, direttore della Confcommercio di Vicenza – puntiamo a dare nuovi spunti alla ristorazione per l’inserimento in menù di piatti unici legati alla stagione. Pensiamo infatti che queste specialità possano essere ben recepite dalla clientela, soprattutto quella più giovane, che apprezza l’ottimo rapporto tra qualità dell’offerta e prezzo proposto. Non a caso chi ha tenuto in menu i Piatti Nuove Idee selezionati nelle scorse stagioni ha avuto ottimi risultati».

Arcobaleno di sapori (per 6 persone)

di Sandra Primon

 Crema di piselli in cocottina

Fate cuocere, insieme, un porro, una cipolla bianca, una patata, 500 grammi di piselli, olio extravergine d’oliva, sale e pepe, aggiungendo un decilitro d’acqua se serve, perché non si attacchino sul fondo della pentola. Quando gli ingredienti sono cotti, aggiungete una noce di burro a freddo e frullate immediatamente .

Quenelle di “panà”

Versate in una pentola mezzo litro d’acqua e portate a bollore, quindi versate del pane raffermo senza crosta, aggiungendolo un po’ alla volta, in modo che si imbeva bene. Condite con olio extravergine di oliva, sale, pepe e abbondante Grana Padano Dop. Cuocete fino a che tutto il preparato si sarà asciugato (anche un’ora, se serve). A fine cottura, raccogliete con un cucchiaino la “panà” e disponetela al centro della cocotte di crema di piselli.

Insalata di asparagi con uova

Pulite e pelate bene un mazzetto di asparagi  bianchi e uno di asparagi verdi (circa 250 grammi l’uno), che andranno scelti a sezione sottile. Portate a ebollizione l’acqua, salatela e aggiungete anche con un cucchiaio di zucchero, quindi aggiungete gli asparagi interi, e cuoceteli fino a quando saranno teneri ma ancora sodi. Scolateli, tagliateli a pezzetti in diagonale e disponeteli sul piatto con un filo d’olio extravergine di oliva. Rassodate 6 uova, taglietele a spicchi e posizionatele sugli asparagi. Completate con qualche goccia di aceto balsamico.

Millefoglie di pollo e verdure

Pelate e tagliate a rondelle le patate, sbollentatele e passatele un attimo in padella con un po’ d’olio extravergine di oliva. Tagliate le carote a julienne e le zucchine con la mandolina: saltete il tutto in padella con olio. A parte, tagliate 2 petti di pollo in filettini piccoli e rosolateli in padella con olio e rosmarino. Aggiustate il tutto di sale e componete il piatto, alternando il pollo alle verdure.