Lucente

torta fusto

Lucente è il nome della ricetta che lo chef pasticciere Gianluca Fusto ha presentato all’esame per l’ingresso nell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani. Sul numero di Dolcesalato di aprile potrete leggere un ampio reportage e le ricette di altri candidati e non solo.

 

Biscotto Sablé Bretone salato

150 g Tuorli d’uovo

250 g Zucchero semolato

250 g burro 82% m.g.

6 g Fior di sale

12 g Lievito chimico

4 g Vaniglia in polvere Bourbon

330 g Farina per frolla

Procedimento.  Montate in planetaria i tuorli d’uovo con lo zucchero. Nel frattempo setacciate la farina con il lievito e il sale. Una volta montati, unite il burro ammorbidito a 27°C e montate. Amalgamate infine la farina fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Fate riposare in positivo a 4°C per almeno 6 ore. Cuocete in forno termoventilato preriscaldato a 160°C. Il tempo di cottura varierà in base alla dimensione, altezza, forma e tipologia del forno. Per preservare i fondi dall’umidità si consiglia di impermealizzarli ancora caldi, con del burro di cacao sciolto a 55°C.

Amaretto morbido alle scorze di agrumi

184 g Farina di mandorle di Sicilia

60 g farina

220 g Zucchero

12 g Albumina in polvere

110 g Zucchero

310 g Albumi

2 g Zest d’arancia

2 g Zest di limone

Procedimento. Setacciate la farina con la farina di mandorle e lo zucchero (220 g), aggiungete le zest di agrumi. Mescolate gli albumi secchi con 205 g di zucchero semolato. Montate gli albumi a velocità moderata, aggiungendo la miscela zucchero/albumi poco per volta in modo da ottenere una consistenza perfettamente liscia al massimo del suo volume. Incorporate alla spatola o con il lecca-pentola la miscela di farine. Cuocete in forno ventilato a 180°/190°C con in forno tradizionale a 200°C con valvola aperta.

Crema al mandarino

200 g panna 35% m.g.

5 g Gelatina in polvere 200 B

650 g Copertura bianca Ivoire

51 g Burro di cacao

280 g Succo di mandarino di Ciaculli

17 g Zest di mandarino

Procedimento. In una casseruola da 1 litro bollite la panna. Sciogliete in una bastardella il cioccolato Ivoire, insieme al burro di cacao a 40/45°C e unitivi lo zest di mandarino. Versate poco per volta la panna sulla copertura, frizionate energicamente in modo da creare un nodo elastico e brillante, segno di un’emulsione ben avviata. Ripetete l’operazione in 4/5 volte in modo da conservare questa struttura. aggiungetevi il succo di mandarino. Affinate la struttura della ganache con il mixer. Fate cristallizzare la ganache a bagnomaria in acqua fredda. Utilizzate a 20°C.

Gelatina morbida al mandarino

432 g Succo di mandarino di Caciulli

120 g Absolu Cristal

24 g Succo di limone Amalfi

12 g Gelatina in polvere 200 B

12 g Zest di mandarino

Procedimento. In una caraffa graduata mixate il succo d’arancia, il succo di limone e la gelatina neutra. Reidratate la gelatina in polvere con 5 parti di acqua fredda. Prelevate una piccola parte di succo d’agrumi e scaldatelo al microonde a 40°C con la gelatina. Unite il tutto e mixate bene.

Mousse Yoghi e mandarino

430 g Yogurt greco

11 g Gelatina in polvere 200 B

360 g Copertura Ivoire

56 g Burro di cacao

200 g Succo di mandarino di Caciulli

650 g Panna 35% m.g.

24 g Zest di mandarino

Procedimento. La sera precedente fate marinare la panna e le zest di mandarino. Filtrate e riportate al peso iniziale. Scaldate la copertura Ivoire a 55°C a bagnomaria o nel microonde. Scaldate una parte di yogurt a 40°C e la gelatina precedentemente ammorbidita. Versate lo yogurt poco a poco sul cioccolato, frizionando energeticamente. Terminate con il resto dello yogurt freddo. Unitevi il succo di mandarino. Montate la panna a “becco d’uccello” e riponetela in frigorifero. Controllate che la temperatura dello yogurt sia di 38°C e unitevi la panna montata.

Glassa bianca lucida

260 g Zucchero semolato

260 g Acqua minerale naturale

170g Destrosio

220 g Latte condensato

16 g Gelatina in polvere 200 B

125 g Burro di cacao

270 g Absolu Cristal Glassa Neutra

q.b. Colorante bianco idro

Procedimento. Ammorbidite la gelatina in acqua fredda. Riscaldate l’acqua, unitevi il destrosio e lo zucchero. unite il destrosio e cuocete a 102°C. Unite il latte condensato e la gelatina e riportate a bollore. Sciogliete il burro di cacao, unitevi il liquido a più riprese in modo da creare un nodo elastico e brillante segno di un’emulsione ben avviata. Unitevi la glassa neutra, precedentemente scaldata a 65°C. Unitevi il colorante bianco in base alla gradazione voluta. Terminate affinando la struttura nel mixer. Fate riposare una notte in frigorifero. Utilizzate il giorno successivo a 27,5°C.

Oro Sicilia (finitura e montaggio finale)

1000 g Biscotto Sablée Bretone sale e vaniglia 

900 g Amaretto morbido alle scorze d’agrumi

1200 g Crema al mandarino

600 g Gelatina morbida al mandarino

1700 g Mousse Yoghi e mandarino

1300 g Glassa bianca lucida

Finitura e montaggio finale.  In un cerchio da 14 da coppare mettete il biscotto bretone e cuocete in forno pre-riscaldato a 160°C. In un cerchio da 14 pesate 120 g di amaretto morbido agli agrumi. Cuocete in forno pre-riscaldato a 180°C per 12 minuti circa e abbattete di temperatura. Nel cerchio da 14 cm posizionate il biscotto bretone, colatevi sopra 100 g di crema mandarino e adagiatevi sopra il biscotto acquose, congelate. Colate 80 g di crema mandarino e abbattete di nuovo. Terminate con la gelatina al mandarino, 90 g a cerchio e abbattete di temperatura. In uno stampo da 16 cm applicate l’acetato e montate al contrario la torta, versando 240 g di mousse yoghi e mandarino. Abbattete e inseguito coprite con pellicola e conservate in congelatore fino all’utilizzo. Scaldate la glassa 24°/28°C m,ixate in una caraffa facendo attenzione a non inglobare bolle d’aria. Riponete la torta su una griglia e glassate. Aspettate qualche secondo e poi pulite i bordi. Con sac à poche con bocchetta liscia n. 10 dressate un fiocco di ganache. Si consiglia di servire ben fredda a 4°C. Ottima in abbinamento a tè bianco in fiore.

a cura di Anna Celenta – 27/03/2012


Lascia un commento


1 + cinque =

BAR BUSINESS

Bar Business è il magazine nato per fare affari nel canale horeca: si pone come ponte tra l'industria, i grossisti e il canale di bar, ristoranti e alberghi. Avvalendosi delle esperienze maturate in dieci anni di pubblicazione specializzata, Bar Business fornisce ogni mese tutte le informazioni utili per aggiornare e gestire il lavoro d'imprenditori, grossisti, cocktail bar, lounge bar, ristoranti e alberghi.

GREENBUSINESS

Greenbusiness è il primo magazine b2b, in Italia, a scegliere la strada della focalizzazione sui temi della responsabilità sociale delle imprese e dell'economia sostenibile. Un mensile che punta diritto a stimolare il dialogo tra l'industria, i servizi e la distribuzione sulle tematiche legate alla sostenibilità, tenendo costantemente aggiornati i lettori del trade e dei servizi sulle iniziative del mondo produttivo e viceversa. Vai al sito

FOOD

È da 20 anni il mensile di riferimento per i top manager dell'industria alimentare marca e della distribuzione. Leader nell' informazione e nell'analisi del food system e delle problematiche più attuali nei rapporti tra produzione e trade, Food è uno strumento di lavoro indispensabile: affronta i temi più scottanti della food business community con fatti e opinioni, dati e report di mercato, case history di successo in Italia e all'estero. Vai al sito

LIBRI

Specializzato in libri di gastronomia, Food Editore nasce per diffondere il piacere e la cultura del cibo. I piatti proposti sono sperimentati e fotografati nella cucina redazionale, le ricette coprono ogni ambito, dal regionale al vegetariano e all'etnico. Il mondo del cibo è affrontato a 360°: libri per bambini, ricettari per imprese e prodotti di marca, volumi sulla storia e sull'attività delle aziende agroalimentari. Vai al sito